Contatti       Seguici su

CASA DELLE FARFALLE

 

A ridosso dei Colli Euganei, nel cuore di una delle più grandi zone termali d’Italia, c'è la prima Casa delle Farfalle realizzata nel nostro Paese e une delle prime al mondo. Un percorso immerso nelle foreste pluviali di Amazzonia, Africa ed Asia vi coinvolgerà con i suoi colori, i suoi suoni e centina di farfalle libere di volare. E poi tantissimi animali spettacolari: dai draghi barbuti ai grandi insetti tropicali, dai mitici pesci ciechi delle caverne Messicane, i prototteri (pesci polmonati che sono all'origine degli animali vertebrati terrestri) alle rare salamandre axolot capaci di rigenerare arti e di vivere allo stadio larvale per tantissimi decenni e al contempo riprodursi, fino a rane tropicali colorate e granchi fantasma. Non mancate poi i fantastici laboratori interattivi aperti a tutti organizzati nei giorni festivi: un'occasione straordinaria per conoscere tutti i segreti di alcuni dei nostri ospiti a quattro, due e sei zampe e fare un'indimenticabile esperienza tattile!

 

Il percorso comincia dalla mostra sui colori e poi nella sala didattica, dove potrete avere un assaggio dell'estrema biodiversità che c'è nel mondo delle farfalle Subito dopo avrete occasione di scoprire, in una mostra a lei dedicata, uno dei lepidotteri più famosi del mondo: la farfalla monarca . Dopo pochi passi, superando un ponticello su un laghetto, entrerete nella prima sala della Casa delle Farfalle: il Giardino dell'Eden, dove arte e bellissime farfalle blu si fonderanno attorno alla ricostruzione di un antico albero tropicale. Scoprirete poi le crisalidi in fase di schiusa e se avrete fortuna assisterete alla nascita di una nuova farfalla!

Superata la Sala video sarete pronti ad entrare nella vera e propria Serra tropicale. Il primo giardino rappresenta la regione amazzonica: una vegetazione lussureggiante e farfalle di ogni colore e dimensione vi accoglieranno nel loro mondo. Spiccheranno le splendide "Morpho", farfalle dallo sgargiante colore blu metallico, e i colorati “Heliconidi”, che utilizzano i colori mettere in guardia i predatori della loro tossicità. Non andate di fretta, ma prendetevi qualche minuto per osservare il frenetico lavoro delle formiche tagliafoglie. Dopo aver visitato l'Amazzonia, basterà un semplice passo per attraversare l'oceano e ritrovarsi nella regione indoaustrale dove, seguendo i vari papilionidi troverete le piante dove depongono le uova e crescono i giovani bruchi. Dopo aver esplorato l'Indo-Australia sarete pronti per cambiare dimensione ed addentrarsi nel magico Bosco delle Fate...

 

BOSCO DELLE FATE

 

 

Il Bosco delle Fate è un luogo magico che si trova all’interno di un parco alberato di 6000 metri quadri, dove grandi e piccoli vengono incantati dalle leggende e dai fantastici personaggi che popolano la fantasia e la tradizione popolare. Nella vostra passeggiata incontrerete riproduzioni pittoriche di orchi, folletti e fate, ma anche strani sassi e alberi sospettosi che vi osserveranno; se tutto andrà per il verso giusto potrete arrivare addirittura al lago del folletto pescatore e all'antico labirinto di pietre. Il Bosco delle Fate nasce sulla base di antichi racconti locali ed elementi appartenenti al mondo immaginario delle fate che caratterizzano la tradizione indo-europea; tra i più affascinanti il Labirinto di Pietre, il Giardino Sacro dei Druidi e la Collina delle Fate. Alcuni di questi sono stati rappresentati dal vivo per la prima volta, raccogliendo le storie dalla tradizione orale. Nel bosco potrete incontrare anche dei personaggi animati; tra questi il Re dei Troll, che narra delle brevi storie che hanno a che fare con il mondo magico ed invisibile, o il Carrozzone Gitano, con all'interno un vero e proprio Oracolo parlante, che può essere interrogato per avere saggi responsi sia in italiano che in inglese. Il Bosco delle Fate ospita anche uno spazio dedicato al mondo dell'acqua, ricco di specie rare e da proteggere, e un’area nella quale potrete osservare da vicino le falene giganti.

ATTENZIONE: L’esperienza ci ha dimostrato che il Bosco delle Fate evoca reazioni molto diverse nei visitatori. Queste a volte includono anche una banalizzazione dei suoi contenuti e una completa mancanza di comprensione del suo messaggio. Non tutti lo apprezzano; chi lo apprezza, e sono moltissimi, ne capisce la sua dimensione evocativa, che va molto al di là della raccolta di oggetti dipinti e scolpiti dal significato che spesso può sfuggire. Il suo valore sta proprio qui: nella possibilità, come avviene anche per molte altre cose, di trovarne la giusta chiave di lettura e lasciarsi trasportare dalle emozioni e dalle storie che vi sono narrate. Queste sono tutte rigorosamente tratte da racconti che hanno caratterizzato il nostro rapporto mistico con la natura; i visitatori spesso ne colgono gli aspetti più ecologici e non quelli, a volte molto duri, legati al rapporto tra bene e male e alla difficoltà di sopravvivere ad eventi anche tragici. Il Bosco delle Fate ha un messaggio positivo: vuole dare per un attimo, la possibilità di vedere le cose da punti di vista differenti.

Passeggiare nel Bosco delle Fate può essere un modo per comprendere il nostro mondo ed affrontarlo nel modo giusto, ma anche un aiuto per capire il “mondo di mezzo”, facendo attenzione a tutto ciò che è transizione, che appare per un attimo in modo fuggente e che ha natura sospesa. Gli antichi attribuivano questa proprietà al vischio, una pianta parassita che vive tra i rami degli alberi, sospesa tra terra e cielo. Per noi potrebbe essere più facile vedere il “mondo di mezzo” in una goccia di rugiada, che non è acqua della pioggia, ma neanche acqua dei fiumi e dei laghi; nella sua effimera esistenza, guardandoci dentro con attenzione, potremmo vederci rispecchiata la realtà che ci circonda.

Il Bosco delle Fate di Butterfly Arc, è un luogo dove i nostri sensi vengono amplificati anche grazie alla tecnologia, tramite l’utilizzo di strumenti che serviranno a farci sentire meglio la voce della natura che ci circonda. Starà a voi provarci, e a noi far sì che questo accada sempre di più. 

Servizi Educativi e Visite Guidate

 

I Servizi Educativi sono rivolti a tutti i gradi scolastici, dalla scuola materna alle scuole secondarie di secondo grado. Le attività educative consistono nelle visite guidate, nei laboratori didattici e negli interventi in classe. Le visite guidate vengono svolte alla Casa delle Farfalle, al Bosco delle Fate, ad Esapolis e all'Oasi di Monte Alto; la guida decide, volta per volta ed in base alle conoscenze del gruppo, il livello e la durata delle visite stesse. Le attività di laboratorio, sempre diversificate per classi di età, hanno lo scopo di promuovere il senso di connessione e intimità con la natura attraverso un approfondimento ed un’esperienza diretta che può prevedere anche l'interazione fisica con alcuni esemplari. Gli interventi in classe prevedono una vivace lezione con giochi e presenza di animali vivi mirata alla comprensione dei concetti ecologici di base relativi al mondo degli insetti; ai bambini e ai ragazzi vengono spiegati anche i giusti approcci da tenere nei confronti degli animali selvatici. Per maggiori informazioni visitate la nostra sezione dedicata alle scuole, visite guidate e laboratori interattivi.

 

Salviamo le farfalle

 

Le farfalle che è possibile ammirare alla Casa delle Farfalle provengono da vari paesi tropicali e ogni settimana percorrono un viaggio di migliaia di chilometri per arrivare fino a qui. Il viaggio avviene nella fase di crisalide, durante la quale questi animali non hanno bisogno di alimentarsi o di fare altre attività. Al loro arrivo le crisalidi vengono sistemate in apposite incubatrici che permettono la loro naturale schiusa e la fuoriuscita della farfalla. La fase larvale viene invece vissuta nel paese di origine, dove delle fattorie specializzate si occupano di allevare i giovani bruchi favorendone la crescita e lo sviluppo prima della trasformazione in crisalide. Gli allevatori vivono a stretto contatto con la foresta tropicale, dalla quale raccolgono beni di prima necessità come cibo e legna e allo stesso tempo farfalle e piante nutrici per i bruchi. Negli allevamenti le farfalle depongono le uova da cui nascono i bruchi; questi (che in natura sono soggetti ad elevata mortalità) vengono nutriti nell’ambiente protetto degli allevamenti fino al momento dell’impupamento. A quel punto le crisalidi ottenute vengono inviate alle Case delle Farfalle di tutto il mondo. Gli allevatori e le popolazioni locali hanno in questo modo la possibilità di avere delle entrate costanti; dipendendo dalla buona salute delle foreste, si impegnano attivamente nella loro salvaguardia e spesso nella riforestazione delle zone degradate da altre attività insostenibili. Butterfly Arc è impegnata da anni in molteplici progetti di ricerca e conservazione. Per conoscerne gli elementi più salienti potete visitare sul sito la pagina "Ricerca e Conservazione".

 

Feste e Eventi

Presso la Casa delle Farfalle e Bosco delle Fate, come negli altri musei gestiti da Butterfly Arc vengono ospitate  feste ed eventi. Per per sapere di più consultare la voce di menu Feste e Eventi che si trova nella Paginia Princiale (Home Page) di questo sito.

Compleanni e Matrimoni

Presso questa struttura si festeggiano anche compleanni e matrimoni. Per consultare le informazione entrate nella voce di menu Compleanni e Matrimoni al Museo nella Paginia Princiale (Home Page) di questo sito.

 

Provincia di Paodva
Comune di Montegrotto
amici
iabes
anms

Contatti

Sede amministrativa:
Butterfly Arc Srl Via degli Scavi, 21 Bis 35036 Montegrotto Terme PD

+39 049 89.10.189

+39 049 27.00.083

Amministrazione admin@micromegamondo.com
Direzione scientifica: info@farfalle.org
Informazioni e prenotazioni: segreteria@butterflyarc.it  

© 2018 Butterfly Arc CFe P.Iva 01373070281